Concorso banca d’Italia per coadiutori

Concorso banca d’Italia per coadiutori bando

"Concorso banca d’Italia per coadiutori", hai letto in edicola del nuovo bando di concorso indetto dalla banca d’Italia e hai deciso di conoscere in che cosa consiste la prova d’esame prima di presentare la domanda di partecipazione al concorso. Mettiti comodo perché il processo di selezione della procedura concorsuale è articolato in più fasi.

Per superare il concorso banca d’Italia per coadiutori dovrai studiare una serie di materie previste dal bando di concorso. Oltre alla prova scritta dovrai preparati a studiare anche la lingua inglese. Avrai capito che sarà molto più difficile che partecipare al processo di selezione per le assunzioni Poste Italiane a tempo determinato.

Se invece non sapevi del concorso adesso potrebbe interessarti sapere che all'interno del bando: Concorso banca d’Italia per coadiutori (.pdf) troverai i requisiti di partecipazione e di assunzione, le informazioni sulla domanda di partecipazione e il termine per la presentazione della domanda, le notizie sull'eventuale test preselettivo, le modalità delle convocazioni, le commissioni, le prove d’esame e gli adempimenti necessari per la partecipazione alle prove, la regolamentazione delle graduatorie, gli adempimenti per l’assunzione e la visita medica propedeutica all'assunzione, la nomina e l’assegnazione.

Concorso banca d’Italia coadiutori figura professionale

Banca d'Italia ha indetto concorsi pubblici per la selezione di 60 Coadiutori: i profili ricercati sono tre: 35 Coadiutori con orientamento nelle discipline economico-aziendali , 15 Coadiutori con orientamento nelle discipline giuridiche,10 Coadiutori con orientamento nelle discipline statistiche e/o matematico-finanziarie. Il termine per la presentazione della domanda è l’11 dicembre 2014.

Si, ma chi è e cosa fa il coadiutore? Il coadiutore è una figura professionale che svolge mansioni esecutive di supporto e aiuto nelle attività amministrative, giuridiche ed economiche che non comportano particolari valutazioni di merito. Si occupa in genere e in base ai contesti: della tenuta delle agende informatizzate e provvede alla compilazione, classificazione, archiviazione ed al protocollo di atti.

Concorso banca d’Italia per coadiutori domanda di partecipazione

Partecipare al concorso banca d’Italia è semplice, la prima operazione da compiere è registrarsi al sito della Banca d'Italia, con un indirizzo di posta elettronica non certificata. L’username deve essere lungo almeno 8 caratteri, di cui i primi tre alfabetici ed i successivi alfanumerici.

Conclusa la fase di registrazione ti arriverà un’email con le istruzioni necessarie per l'attivazione dell'utenza personale. L’e-mail conterrà un collegamento ipertestuale verso una pagina web per l'attivazione dell'utenza, Il link inviato tramite e-mail sarà valido per 72 ore.

Qualora il termine delle 72 ore sia scaduto, devi ripetere la procedura di registrazione anche utilizzando lo stesso indirizzo e-mail e l’userid usati per la registrazione non confermata. Attivato il tuo account, non ti resta che accedere alla procedura guidata di presentazione delle domande di partecipazione al concorso banca d’Italia per coadiutori usando il nome utente e la password scelti durante la procedura di registrazione.

Concorso banca d’Italia per coadiutori assistenza

Per le richieste di assistenza diretta non è previsto un numero verde banca d’Italia ma è possibile inviarla utilizzando l'apposito indirizzo e-mail autoregistrazione@bancaditalia.it indicando nell'oggetto l'applicazione sulla quale ha riscontrato il problema.

Alla fine della procedura guidata per la presentazione della domanda di concorso, ricordati di prendere nota del numero di protocollo assegnato alla tua domanda. Tale numero insieme al tuo nome utente saranno elementi indispensabili per poter seguire l’avanzamento del processo di selezione della procedura concorsuale ed ottenere un eventuale supporto dal service desk della Banca d'Italia.

Ricorda che la domanda di partecipazione al concorso della banca d’Italia deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 18:00 dell’11 dicembre 2014 solo attraverso il sito della banca d’Italia www.bancaditalia.it.

Essendo un concorso il conferimento e I ‘autorizzazione al trattamento dei dati personali è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione e di assunzione.
Le convocazioni, il calendario e il luogo di effettuazione del test o della prova scritta vengono comunicati ai i candidati ammessi tramite avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4a Serie speciale (Concorsi ed Esami) di uno dei martedì o venerdì del mese di febbraio 2015.

Concorso banca d’Italia per coadiutori test

Il Test preselettivo è previsto quando le domande di partecipazione al concorso siano superiore alle 2.000 unità.Il test preselettivo è corretto in forma anonima con l’ausilio di tecnologia informatica. I criteri di attribuzione del punteggio per ciascuna risposta esatta, omessa o errata vengono comunicati prima dell’inizio della prova.

Si ricorda che nel presente concorso banca d’Italia per coadiutori non è prevista nei test preselettivi la sezione dedicata all'accertamento delle capacità attitudinali. Il test preselettivo è articolato in due sezioni che riguardano l’accertamento della conoscenza delle materie previste per la prova scritta del concorso e la conoscenza della lingua inglese.

A titolo esemplificativo ma non esaustivo ecco alcuni test effettuati nell'ultimo concorso banca d’Italia per coadiutori:
con orientamento nelle discipline economico-aziendali
con orientamento nelle discipline giuridiche
con orientamento nelle discipline statistiche e/o matematico-finanziarie
Il punteggio conseguito nel test preselettivo non concorre alla formazione del punteggio complessivo utile ai fini della graduatoria di merito.

Concorso banca d'Italia per coadiutoriI risultati conseguiti da ciascun candidato nel test preselettivo con l’indicazione dell’eventuale ammissione alla prova scritta, vengono pubblicati esclusivamente sul sito internet della Banca d’Italia www.bancaditalia.it. Tale pubblicazione assume valore di notifica ad ogni effetto di legge.
Continua a leggere...

Giocare ai videogames

Giocare ai videogames sala giochi

"Giocare ai videogames " è una passione per tanti, i diversamente giovani hanno ricordi piacevoli e divertenti dei vecchi classici videogiochi, i cosiddetti retrogame. Alcuni dei famosi video giochi hanno avuto un successo planetario tanto da diventare dei film.

Molti film sono stati tratti dai videogiochi come Lara Croft - Tomb Raider o Assassin's Creed che uscirà nelle sale cinematografiche di tutto il mondo il 19 giugno 2015. Giocare ai fantastici videogames che hanno fatto la storia è ancora oggi possibile ed è semplice come guardare un film in streaming.

Vorresti riprovare l’emozione di rigiocare ai mitici videogames delle sale giochi degli anni 80’, ho delle buone notizie per te. Mettiti comodo, ti spiego come giocare gratuitamente direttamente online senza spendere un euro. No insert coin!

Giocare ai videogames emulatori

Numerosi sono gli appassionati di tutto il mondo, ed è possibile giocare ai videogames stile retro gratuitamente grazie agli emulatori presenti in rete. Gli emulatori permettono di scaricare il programma necessario per rivivere le emozioni del passato.

Gli emulatori sono software del sistema imitato, che permettono anche di replicare le funzioni e le operazioni di diversi videogames. In sintesi gli emulatori sono programmi che permettono di giocare ai videogames e far rivivere le emozioni e il divertimento delle vecchie sale giochi, riproducendo la console comodamente sul tuo pc di casa.

Svariati, sono gli emulatori, i più famosi emulatori di console e videogames sono: Dolphin per Wii, ePSXe per Playstation, PCSX2 per PlayStation 2, Nestopia per Nintendo NES, NO$GBA per Game Boy Advance, Nintendo DS e PocketStation,Project64 per Nintendo 64, SSF per Sega Saturn, MAME per giochi arcade.

Quindi il primo passo che devi compiere, per provare a giocare ai videogames stile retro comodamente da casa è quello di trovare l’emulatore più adatto a soddisfare le tue emozioni da giocata. Ti consiglio di provare il portale italiano, emuita.it dove nella sezione Sala Giochi potrai divertirti con i più celebri videogames di sempre direttamente dal tuo browser.

Giocare ai videogames assuefazione

Attenzione l’uso prolungato di videogames causa assuefazione! I videogiochi sono passatempi divertenti e piacevoli, ma possono rovinare la vita se adoperati in maniera compulsiva e a quel punto non resta che smettere di giocare ai videogiochi.

La moderazione è la soluzione. Divertirsi fa bene, anche eseguendo play ai videogames. Giocare ai videogiochi in maniera moderata ovvero non più di 60 minuti al giorno, contribuisce allo sviluppo del ragionamento, dei riflessi, del ragionamento della percezione e tiene allenata la memoria.

L’altro lato della medaglia e che giocare troppo ai videogiochi ovvero per più di 3 ore può nuocere alla salute, portando a problemi di socializzazione, emotivi e di iperattività. E ‘sempre consigliabile evitare di giocare ai videogiochi prima di dormire, per non ritrovarci ad essere immersi durante il sonno nei vari livelli di gioco e risvegliarci con la necessità di fare un'altra partita.

Stare a giocare molte ore ai videogames oltre a farci lacrimare gli occhi potrebbero addirittura darci la sensazione di sintomi febbrili e innalzamento della temperatura corporea. I videogames possono diventare un hobby, purché si giochi con moderazione.

Un utilizzo moderato dei videogames si dovrebbe ritenere quello non superiore ai 90 minuti, diversamente si deve iniziare a pensare seriamente a come smettere di giocare ai videogiochi. L’impulso a non saper resistere dal giocare ai videogiochi porta addirittura molti uomini a preferire di passare il sabato sera a casa in compagnia del proprio videogames anziché uscire con la propria fidanzata. Ci troviamo di fronte alla cosiddetta malattia da gioco, la ludopatia.

Giocare ai videogames mania


Videogame è una parola composta dai termini video e game che riscossero tanto successo dalla seconda metà degli anni settanta. Il boom dei video game inizio nelle sale giochi, il videogiocatore interagiva con le immagini di uno schermo e si giocava per intere giornata a ping-pong.

Il successo fu cosi clamoroso che negli anni avvenire nacquero giochi che oggi consideriamo dei super classici come Pac-Man, Tetris, Super Mario e numerosi altri videogames. Oggi si sono diversificati i generi, ed è possibile giocare a videogiochi di strategia, di simulazione, sportivi, di ruolo, d’azione e d’avventura.

Attorno ad alcuni giochi definiti GEC sono nate competizioni professionistiche. GEC è l’acronimo di Giochi Elettronici Competitivi fanno parte di questa categoria: Dota 2, Street Fighter, Starcraft 2, Tekken, The King of Fighters, Heartstone, FIFA, The League of Legends e Heroes of the Storm. Per questi giochi esistono dei veri e propri campionati cui partecipano tanti appassionati.

Il sito retrogame.biz fornisce tutte le informazioni, le curiosità, i reportage e una panoramica fotografica legate al mondo del retrogaming. Per molti adulti al videogioco sono legati i ricordi d’infanzia, il sito 8bit-radio.com, raccoglie le colonne sonore più famose di sempre dei videogiochi a 8-bit. Se non trovi il tuo brano preferito, niente paura puoi richiederlo.

Giocare ai videogames imparando


Metodi di apprendimento legati al gioco dei videogames non sono nuovi, diversi sono stati gli studi di ricercatori in neuroscienze, di esperti in media e sui videogiochi. L’insegnamento anche attraverso un game brain sarà probabilmente la nuova tecnica educativa, imbattibile nel catturare l’attenzione degli studenti.

Uno degli esperimenti game brain che possono trovarsi in rete è it.english-attack.com che unendo l’utile è il dilettevole permette di imparare o migliorare il proprio inglese, giocando e socializzando.

Giocare ai videogames archivio


Tantissimi videogames del passato è questo il contenuto del nuovo archivio del sito archive.org. E’ possibile giocare ai videogames delle vecchie sale giochi in maniera gratuita direttamente dal browser. L’archivio si chiama Internet Arcade.

Credo che anche tu voglia provare l’emozione di disputare una partita con il tuo videogioco preferito è rivivere sensazioni ormai dimenticate. Niente di più semplice, la prima operazione che devi compiere per giocare a uno dei videogame disponibili sul sito e cliccare tra le tante immagini dei giochi sul banner dell’immagine del titolo del gioco che vuoi far partire.

Accederai alla pagina scheda del video gioco, per giocare i comandi da usare li trovi illustrati in fondo alla pagina che si apre. Quando compare, la dicitura insert coin bisogna inserire come in ogni sala giochi che si rispetti la monetina che in questo caso è virtuale e basta digitare il tasto 5.

I comandi cambiano da gioco a gioco, ma per tutti i videogames basta per svagarsi nient’altro che la tastiera o il mouse del computer. In pochi attimi, sarai catapultato in una finestra all’interno della pagina, dove potrai iniziare la tua partita e divertirti come ai bei vecchi tempi.
Giocare ai Videogames
Sei giovane ma incuriosito dal mito dai video giochi stile retrò? Allora non perdere altro tempo e collegati ad Internet Arcade per iniziate a giocare ai videogames!
Continua a leggere...

Aumento Tariffe Poste Italiane 2015

Aumento tariffe Poste Italiane 2015 lettere, raccomandate, pacchi

”Aumento tariffe Poste Italiane 2015”, i nuovi prezzi saranno in vigore dall’1 dicembre 2014 è interesseranno gran parte dei servizi postali quali le spedizioni di lettere, raccomandate e i pacchi.

È il secondo aumento delle tariffe di Poste Italiane che avviene negli ultimi due anni. L’aumento tariffe Poste Italiane  2013 portò il costo della spedizione di una lettera prioritaria in Italia da 0.60 a 0.70 centesimi. Nei prossimi giorni dovremmo comprare francobolli per 0.80 centesimi di euro per spedire i nostri auguri di Natale.

L’aumento tariffe Poste Italiane 2015 riguarderà anche l’invio di raccomandate. Nel 2013 il costo delle “raccomandate” passò da 3.30 euro a 3.60, dall1 dicembre 2014 il nuovo prezzo di una raccomandata sarà di 4.00 euro.

Infine l’aumento tariffe Poste Italiane 2015 colpirà anche la spedizione di pacchi ordinari superiori a dieci chili il cui costo sarà di 12 euro. Per le spedizioni di pacchi con peso inferiore il prezzo invece scende a 9 euro.

Aumento tariffe Poste Italiane 2015 prezzi

Con aumento tariffe Poste Italiane 2015 si registra negli ultimi due anni un aumento del prezzo superiore al 20% per la spedizione prioritaria di lettere, cartoline e raccomandate. Questo è avvenuto per il calo dei volumi registrati nel settore dei servizi postali.

La lettera non è più la forma tradizionale di comunicazione tra le persone. La corrispondenza fisica è stata superata dalle nuove tecnologie più veloci come email e whatsapp. Poste con i suoi servizi postali non ha ancora assunto il ruolo di leader nella consegna dei pacchi in Italia pur detenendo uomini e mezzi necessari.

Cogliere l’opportunità offerta dallo sviluppo del nuovo mondo digitale e indispensabile per intercettare un mercato sempre più grande, i servizi del commercio elettronico.

Sarà quindi più costoso spedire gli auguri o un regalo a Natale. L’aumento delle tariffe Poste Italiane avviene dal mese di dicembre e non a inizio 2015 perché Natale per tradizione è il periodo dell’anno dove si concentra maggiormente il numero di spedizioni, è il calo dei volumi è molto meno accentuato.

Aumento tariffe Poste Italiane 2015 servizi postali

AUMENTO TARIFFE POSTE ITALIANE 2015L'adeguamento delle tariffe di alcuni servizi di corrispondenza e pacchi di Poste Italiane avviene in conformità ai criteri definiti dall'Agcom. L'Autorità stabilisce inoltre anche gli standard qualitativi e quantitativi al fine di garantire un servizio postale di buona qualità.

A ciò sarà affiancato probabilmente già dal 2015 un graduale e ineluttabile cambiamento nella consegna della corrispondenza che potrà avvenire a giorni alterni in alcune aree non metropolitane del paese.

Gli adeguamenti tariffari riguarderanno tutti gli scaglioni di peso, i servizi per le spedizioni internazionali e l'avviso di ricevimento. Per maggiori delucidazioni sul nuovo tariffario dei prezzi consulta aumento tariffario
Continua a leggere...